Dalle gare nazionali di Candia Canavese, due brillanti argenti per Alberto Lentini nella paracanoa PDF Stampa E-mail
Agonismo - Velocità e maratona
Lunedì 27 Marzo 2017 10:48

Sabato 25 e domenica 26 marzo 2017, a Candia Canavese (Torino) sulle splendide acque dell'omonimo lago alpino, si sono svolte le gare nazionali sulla distanza dei 1000mt per tutte le categorie ragazzi, junior e senior in barca singola e campionati italiani sulla distanza del fondo (5000mt) inclusa la paracanoa.

A sottolineare l’importanza dell’evento la presenza di ben 822 atleti, in rappresentanza di 87 società da ogni parte d’Italia che si sono ritrovati a pagaiare in una due giorni resa difficoltosa dalle pessime condizioni meteo e qualche pecca organizzativa.  Nonostante tutto, la posta in gioco era alta trattandosi della prima tappa del percorso di accesso alle varie rappresentative nazionali di categoria per prendere parte agli Europei e Mondiali su acqua piatta in programma quest’estate e l’assegnazione dei titoli di campione italiano di categoria per l’anno 2017 nel fondo.


 

I giovani polesani che hanno preso parte all’evento si sono così confrontati con un livello di concorrenti quanti e qualitativo come sempre molto alto.  Basti pensare che rispettivamente nelle categorie del kayak maschile ragazzi e junior ben 11 serie e 8 serie da nove concorrenti costituivano la base per accedere alla finale.  In questo contesto Paolo Imparato e Claudio Mazzali hanno gareggiato fermandosi alla prima fase eliminatoria, comunque l’esperienza maturata è stata sicuramente utile per riflettere sul lavoro sin qui portato avanti e rinnovare la giusta motivazione e convinzione negli allenamenti così da migliorare la preparazione in vista del proseguo di stagione.

Terminato l’impegno sulla velocità, il giorno seguente i due hanno partecipato alla gare del k2 Junior maschile sulla distanza dei 5000mt a gareggiare con i migliori pagaitori italiani di specialità.  I polesani hanno dato il massimo delle loro possibilità e sono riusciti a chiudere la loro fatica in quindicesima posizione, che rimane sempre un buon risultato per il loro attuale livello tecnico.   Per la cronaca la gara è stata vinta da un altro equipaggio veneto, composto da Leonardo Borsoi e Luca  Boscolo Meneguolo del Canoa kayak Chioggia.   Tra le ragazze bene Claudia Indani che pure conclude la sua fatica in quindicesima posizione ma ben determinata in merito al fatto che ampi sono i margini di miglioramento anche per lei.

Infine dalla paracanoa ottime soddisfazioni con il nuovo acquisto del Polesine, il giovane Alberto Lentini, sedicenne di Rovigo, che si è avvicinato a questa affascinante disciplina sportiva da circa un anno con trascorsi agonistici già nel nuoto e nella palla nuoto.  Ha dapprima iniziato nella canoa polo dove si è trovato a suo agio nelle evoluzioni che i giocatori fanno con la canoa ed il pallone  poi, a partire da qualche mese, sta mettendo a fuoco un ulteriore percorso nella paracanoa olimpica.   Effetuata così la classificazione funzionale il venerdì pomeriggio dalla commisione esaminatrice, ha gareggiato nella categoria assegnatagli, KL3 Junior, vincendo la bellezza di due argenti rispettivamente sulla distanza dei 200mt il sabato e nel fondo sui 5000mt la domenica.  Per lui sicuramente un inizio brillante e molto probabilmente si profila un percorso nazionale con la squadra della paracanoa che sarà certamente ricco di gioie e soddisfazioni.  I nostri migliori auguri e sostegno per Alberto per il prossimo futuro.

 
 
5X1000 al GCP