Login

Internazionale di Mantova. Linda Taddei sesta in finale, ottimi progressi per Imparato e Mazzali
Agonismo - Velocità e maratona
Domenica 09 Aprile 2017 09:11

Nel fine settimana del 8 e 9 aprile ’17, Mantova ed il suo lago inferiore, sono stati teatro del Trofeo Internazionale Sparafucile appuntamento molto competitivo tra i primi della stagione internazionaleLINDA_TADDEIdell’anno.  Molte le nazioni straniere e un totale di 418 atleti in rappresentanza di 57 società e delle nazionali di Germania, Polonia, Svizzera, Portogallo, Lituania, Austria, Croazia, Canada, Finlandia, Slovenia, Israele, per un mix complessivo di 1023 atleti/gara.   Un evento importante anche perchè sarà teatro della prova indicativa per i senior e della prova selettiva di paracanoa in vista della Coppa del Mondo di Szeged.

Il programma dell’evento prevedeva, nella giornata di sabato 8 aprile, dalle 08.30, le batterie per canoa e paracanoa sulle distanze dei 200, 500 e 1000.  Dalle 14.30 alle 19.00 le semifinali, valide per la paracanoa come prima prova selettiva; domenica 9 aprile invece, fin dal mattino, si è dato corso alle finali per tutte le categorie valide come prova indicativa per la canoa e come seconda prova selettiva per la paracanoa.

Leggi tutto...
 
Un torneo di alto livello per preparare il campionato
Agonismo - Canoa Polo
Giovedì 06 Aprile 2017 19:08

Il Gruppo Canoe Polesine parteciperà il prossimo week end all’ormai consueto Torneo Internazionale di Bologna, giunto alla sua quindicesima edizione. Presso i laghetti del Ristorante Al Pescatore di Anzola dell’Emilia si confronteranno 12 squadre provenienti da centro e nord Italia, impreziosite da partecipazioni delle selezioni nazionali svizzere e dalla compagine polacca dell’ UKS Set Kaniow. Il GCP ancora una volta è inserito in un girone molto difficile dove dovrà incontrare la nazionale svizzera senior e l’Idroscalo Club Milano, con il quale dovrà scontrarsi anche nell’imminente campionato, ed il quale in Coppa Italia ha già dato segnali di essere pronta per il salto in serie A. Terza squadra del girone, il CMM di Trieste, società in gran crescita, dalla quale proviene il nostro Andrea Falconer: dovrà mantenere la lucidità necessaria per affrontare i suoi vecchi compagni di squadra. Ancora problemi di formazione per la società polesana che vede Masiero ancora infortunato, Gabrieli alle prese con una disastrosa bronchite (solo sabato si scioglieranno le riserve su di lui) e Ferrari, Previati e Nonnato che possono presenziare solo per la giornata di sabato. Il GCP però recupera finalmente Barison, assente alla Coppa Italia e Alberto Moro reduce da un periodo trascorso all’estero in cui non ha potuto allenarsi. Soprattutto per Riccardo Barison è un’importante occasione per mettersi in luce in fase realizzativa e di gestione della palla e per dimostrare di aver fatto quel passo in avanti che ci si aspetta da un potenziale atleta azzurro. Ovviamente non dimentichiamo gli esperti Pezzuolo e Neri a cui spetta l’arduo compito di orchestrare al meglio la squadra e di sistemare quelle dinamiche di gioco che saranno fondamentali in campionato. Improbabile ma non impossibile che il GCP riesca a tirare fuori l’asso nella manica e che riesca a schierare domenica mattina i veterani Paolo Boldrin e Lorenzo Veronese, a digiuno di canoa polo dallo scorso anno, ma che scalpitano per calcare nuovamente il campo. Chissà se tra i mille impegni riusciranno a ritagliarsi il tempo per dare man forte alla squadra!

Seguite la nostra pagina Facebook per gli aggiornamenti!! ---> https://www.facebook.com/canoepolesine/

 
Buon risultato alla Coppa Italia
Agonismo - Canoa Polo
Lunedì 27 Marzo 2017 11:03

Il Gruppo Canoe Polesine si classifica quattordicesimo alla Coppa Italia 2017, ai laghetti dell’Eur di Roma dello scorso week end. Un buon risultato in linea con gli anni precedenti, nonostante le difficoltà del numero di giocatori in “infermeria”. Infatti Enrico Nonnato ha dovuto rinunciare alla trasferta a causa di una sindrome influenzale, Marco Ferrari è sceso in canoa solo il sabato, mentre domenica, anche lui colpito da febbre, ha guardato le partite da bordo campo incitando i compagni insieme a Riccardo Masiero, presente ugualmente alla competizione ma impossibilitato a giocare, con la speranza di riprendersi per l’inizio del campionato.

Il girone iniziale vedeva il GCP scontrarsi con due corazzate: Marina San Nicola di Palermo, poi terza classificata e la Pro Scogli di Chiavari, vincitrice del torneo. Squadre di livello nettamente superiore ma i nostri ragazzi le hanno affrontate senza timore, contenendo ottimamente l’attacco degli avversari e strappando alla fine un buon risultato. La terza partita contro il Marton Canoa Club di Bari parte male e i nostri vanno sotto di due reti, chiudendo il primo tempo in netto svantaggio, ma reagiscono nel secondo tempo e si portano in vantaggio negli ultimi secondi di gara. Nella seconda fase, i nostri superano i cugini del Canoe Rovigo in quello che sta diventando ormai un derby classico. Nel pomeriggio di sabato i polesani si fanno sorprendere dalla grinta dei ragazzi romani della Canottieri EUR B, faticando a impostare il gioco e incappando in un pericoloso pareggio. Il GCP riesce comunque a passare il turno e potendo lottare per il tredicesimo posto (ovvero il primo risultato utile dopo la fascia alta della classifica.

 

Nella giornata di domenica il GCP supera agevolmente la LNI Taranto nella semifinale e si avvia allo scontro finale contro la Canottieri Comunali Firenze. I ragazzi polesani sprecano inizialmente due contropiedi non finalizzati e subiscono due goal da parte dell’allenatore-giocatore fiorentino Chiti. Pezzuolo accorcia le distanze ma Galli risponde allo scadere della prima frazione. Nella ripresa è ancora Galli a violare la porta polesana, ma il GCP non ci sta a chiudere così la partita e recupera con un goal di Pezzuolo e la doppietta di Gabrieli al termine di ottime azioni di squadra, guadagnando così i supplementari. La stanchezza purtroppo si fa sentire anche a causa dell’assenza di cambi, ed è infine Burgio a marcare il golden goal regalando la vittoria al Firenze.

Buone comunque le prestazioni dei polesani a fronte di una formazione ristretta e in parte rinnovata con Falconer che aggiunge grinta e velocità alla squadra ma che pecca a volte di inesperienza e con Leo Previati che esordisce nel suo primo torneo di alto livello anche come titolare. Stefano Neri porta un enorme aiuto alla formazione polesana dando qualità e ordine in attacco mentre i polesani Davide Pezzuolo, Roberto Gabrieli e Marco Ferrari confermano le loro ottime qualità. Ancora menzioniamo Riccardo Masiero che pur infortunato fornisce aiuto logistico e supporto morale alla squadra.

Prossimo appuntamento l’ 8 e 9 aprile per il Torneo Internazionale di Bologna. Restate connessi!

 
Dalle gare nazionali di Candia Canavese, due brillanti argenti per Alberto Lentini nella paracanoa
Agonismo - Velocità e maratona
Lunedì 27 Marzo 2017 10:48

Sabato 25 e domenica 26 marzo 2017, a Candia Canavese (Torino) sulle splendide acque dell'omonimo lago alpino, si sono svolte le gare nazionali sulla distanza dei 1000mt per tutte le categorie ragazzi, junior e senior in barca singola e campionati italiani sulla distanza del fondo (5000mt) inclusa la paracanoa.

A sottolineare l’importanza dell’evento la presenza di ben 822 atleti, in rappresentanza di 87 società da ogni parte d’Italia che si sono ritrovati a pagaiare in una due giorni resa difficoltosa dalle pessime condizioni meteo e qualche pecca organizzativa.  Nonostante tutto, la posta in gioco era alta trattandosi della prima tappa del percorso di accesso alle varie rappresentative nazionali di categoria per prendere parte agli Europei e Mondiali su acqua piatta in programma quest’estate e l’assegnazione dei titoli di campione italiano di categoria per l’anno 2017 nel fondo.

Leggi tutto...
 
Campionati regionali di canoa maratona a Peschiera del Garda: Giulia, Sofia e Claudia regalano le prime medaglie della stagione 2017 al GCP
Agonismo - Velocità e maratona
Domenica 19 Marzo 2017 22:43

GIULIA_MUNERATO_K1_CADETTE_B_-_BRONZODomenica 19 marzo 2017, prima di stagione anche per la canoa Veneta che a Peschiera del Garda, sul fiume Mincio, che si è ritrovata per il campionato regionale di maratona e gara regionale aperta per le categorie giovanili.

La manifestazione, perfettamente organizzata dalla locale Remiera Peschiera, ha richiamato centinaia di canoisti e appassionati da tutta la regione ed anche da Lombardia, Trentino, Emilia Romagna e persino dal Piemonte.   L’occasione ha rappresentato pertanto un ottimo banco di prova quindi in vista del prossimo appuntamento nazionale di Candia Canavese che si terrà il prossimo week end 25 e 26 marzo.

Tra i “big”, quinto posto per la coppia composta da Paolo Imparato (primo anno ragazzi) e Claudio Mazzali (primo anno junior) nella difficile specialità del K2 Junior Maschile sui 15 km con 1h e 14 minuti di gara hanno chiuso con distacco di circa un minuto dalla quarta posizione dando prova di essere un buon promettente equipaggio per il prossimo futuro.

Bellissima medaglia di bronzo per Claudia Indani nel K1 ragazze sulla distanza dei 10.000mt che cede il passo a Alessandra Cavallarin Greta Lucchese Corradi, due validissime atlete portacolori rispettivamente del Canoa Kayak Chioggia e Canoa Club Caldonazzo.

Tra i giovanissimi, in occasione delle gare regionali, ottimo debutto di stagione per gli allievi A (8 e 9 anni) sulla distanza dei 200mt dove Gabriele Biasioli raggiunge la quarta posizione perdendo il bronzo solo nell’ultima frazione di gara, mentre, nell’altra serie Edoardo Albertin conquista la sesta.  Medaglia d’argento per Sofia Bergo che è seconda tra le Allieve.

Tra i cadetti A suddivisi in due numerose serie, bene la prima di stagione per Pietro Maran che termina la propria fatica in settimana posizione nella seconda serie, mentre Giovanni Marchetto al suo debutto in canoa, taglia il traguardo in 14 posizione nella prima serie.  Peccato per Nicola Albertin che invece salta la sua prova per indisposizione.   Manca all’appello anche il bravo Marco Sapiente tra gli allievi B che all’ultimo non ha potuto partecipare all’evento.

Chiude la bellissima giornata la medaglia di Giulia Munerato che conquista un meritato bronzo tra le cadette B in una gara molto partecipata e quindi con una prestazione di sicuro valore.
 
Al via la stagione ufficiale di canoa polo 2017
Agonismo - Canoa Polo
Giovedì 23 Marzo 2017 14:49
Inizia questo week end la stagione ufficiale 2017 per la squadra di canoa polo del Gruppo Canoe Polesine che parteciperà alla Coppa Italia ai laghetti dell’EUR della capitale. Il GCP è inserito in un girone di ferro e dovrà scontrarsi con la corazzata del Pro Scogli Chiavari campione d’Italia in carica, che non necessita di ulteriori presentazioni, con la Marina San Nicola Palermo, che quest’anno si è presa la soddisfazione di battere la Canottieri Ichnusa in un precedente torneo di Roma e con la Marton Canoa Club Bari, forse più abbordabile ma mai scontata.

Sarà un ottimo banco di prova per testare la squadra in vista del campionato e delle prossime uscite ufficiali. Rosa che perde Barison (assente giustificato) e che vede Masiero a mezzo servizio, tediato da una brutta tendinite, ma che si spende ugualmente per dare man forte al gruppo. Per fortuna arrivano in soccorso i due nuovi innesti: il triestino Andrea Falconer, classe ’98, proveniente dal Circolo Marina Mercantile, che ha iniziato quest’anno un percorso di crescita tecnico-tattica nella scuola polesana e il bolognese Stefano Neri, classe ’86 e vecchia conoscenza del GCP, che, forte dell’esperienza dell’ultimo anno in serie A nella Canoa Arenzano, può dare qualità all’attacco e solidità in difesa. Troveranno spazio nel torneo anche le nuove leve del Gruppo Canoe Polesine Leo Previati e Enrico Nonnato che avranno così la possibilità di mettersi alla prova in una competizione di alto livello. Completano la rosa i solidi Davide Pezzuolo, Roberto Gabrieli ed un Marco Ferrari in gran spolvero.

 
Acqua piatta al via con i Campionati d'inverno
Agonismo - Velocità e maratona
Lunedì 06 Marzo 2017 01:41

20170305_135033_ALBERTO_LENTINIHa dato il via alla stagione agonistica dell’acqua piatta la gara del Campionato italiano invernale sui duemila metri per tutte le categorie federali.  La manifestazione si è svolta presso la sede del rinnovato centro federale. Sulla linea di start del lago di Castel Gandolfo, oltre 500 atleti appartenenti a 57 società italiane si sono dati battaglia su un percorso in circuito lungo: un mix tra resistenza e velocità con un primo appuntamento utile per testare lo stato di forma dei pagaiatori italiani al termine del periodo di preparazione invernale.   La prova consisteva per ogni categoria ed imbarcazione di una prima manche con al max nove concorrenti dalla quale venivano selezionati a cronometro i primi 9 atleti per la finale dove ci si contendeva il titolo di campione italiano invernale.

la mattinata di gare che era già partita inizialmente male per alcuni problemi di rilevazione dei tempi cronometrici, inconveniente che ha rallentato la manifestazione e costretto i concorrenti di alcune batterie a doverle ripetere.  A questo si è aggiunto che gli atleti, (ed i loro accompagnatori) sono rimasti bagnati da un’insistente di pioggia, e forte vento per tutta la mattina siano a quanto le condizioni meteo avverse hanno fatto hanno spinto gli organizzatori sino alla sospensione, a tutela degli atleti, e quindi l’evento è stato fermato per due ore.  Spuntato nuovamente il sole, i concorrenti sono così potuti tornare in acqua per riprendere così le competizioni che si sono chiuse con ulteriori ritardi.

Quest’anno il Gruppo Canoe Polesine Rovigo ASD ha preso parte con una piccola delegazione composta da tre atleti Claudio Mazzali per la categoria Junior, Paolo Imparato per la categoria Ragazzi e il nuovo inserimento in squadra per la Paracanoa Alberto Lentini nella categoria categoria Junior.  Paolo, al primo anno di inserimento nella nuova categoria ha dato il meglio di sé, tuttavia nella difficile prova a crono non è entrato in finale ma ha fatto registrare un tempo incoraggiante.  Anche Claudio, nella categoria junior ha fatto registrare un buon tempo, indicativo per futuri progressi.  I due poi hanno anche gareggiato nel k2 nella categoria junior fermandosi in settimana posizione.   Entrambi sono consci del fatto che bisognerà lavorare con impegno per ridurre le distanze dai migliori pagaiatori italiani.

Alberto invece è la novità della stagione, avvicinatosi  alla canoa lo scorso anno, proveniente da una lunga esperienza nel nuoto e nella pallanuoto, ha iniziato prima a giocare a canoa polo e quindi si è avvicinato alla paracanoa di acqua piatta  e questa di Castel Gandolfo è stata la prima occasione per cimentarsi nella nuova disciplina.  A fianco dei migliori atleti di paracanoa d’italia, ha gestito bene la prima parte di gara chiudendo poi in ultima posizione ma non distante dagli avversari che lo hanno preceduto.  Con un po’ di esperienza in più siamo convinti che Alberto potrà a breve trovare grandi soddisfazioni.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

 
5X1000 al GCP