Il GCP insegue la capolista PDF Stampa E-mail
Agonismo - Canoa Polo
Lunedì 15 Luglio 2019 11:44

Il 27 e 28 luglio si svolgerà nel porto di Ancona la quarta ed ultima giornata della serie A1 nord di canoa polo. Il Gruppo Canoe Polesine si trova ora in seconda posizione ad un punto dalla capolista CC Firenze (con una partita in meno). Il GCP dovrà affrontare partite importanti, tra le quali proprio lo scontro diretto con i fiorentini che sarà determinante ai fini della parte alta della classifica. Da non sottovalutare anche il match con il CMM Nazario Sauro di Trieste che si trova attualmente in terza posizione. I rocciosi triestini di certo non si saranno ancora dati per vinti e lotteranno con tutte le loro forze per riguadagnare punti in ottica promozione. Interessanti anche le partite con San Miniato e Canottieri EUR che spesso hanno dato filo da torcere anche a compagini più strutturate. I polesani si trovano davanti una giornata piuttosto pesante ma spesso il GCP dà il meglio di sé proprio nei momenti più difficili e si trova in un buono stato di forma fisica. Inoltre può ancora sfoderare qualche asso dalla manica, come successo nella terza giornata a Castello di Porpetto del 29 e 30 giugno, dove veterani come Lorenzo Veronese, Paolo Boldrin e Marco Ferrari hanno ripreso in mano la pagaia e dato un enorme contributo alla squadra. Infatti il GCP ha vinto tutti e cinque gli incontri in programma contro Cagliari, Ancona, Idroscalo, Portofino e Rovigo tornando a punteggio pieno e mantenendosi incollati al Firenze. Ottime prestazioni anche del guerriero Riccardo Masiero, del capitano Roberto Gabrieli, del promettente Leo Previati e di Riccardo Barison capocannoniere e uno dei migliori portieri del campionato. Ultimo ma non ultimo Martino Casalini, riserva sempre più di qualità in forte crescita, a rete nel derby con i cugini del Canoe Rovigo a termine di un fulmineo contropiede.

Si prospetta quindi un finale di campionato molto concitato dove la lotta per la testa della classifica non è per nulla scontata.

 
 
5X1000 al GCP