Girardi, Piazzi, Mari e Capatti protagonisti a Candia PDF Stampa E-mail
Agonismo - Canoa Giovani
Domenica 10 Luglio 2016 22:29

Nelle giornate di sabato 9 e domenica 10 luglio 2016, si è svolta la seconda fase del canoa giovani nazionale (appuntamento per il Nord Italia) nell’incantevole laghetto di Candia Canavese (Torino) con la partecipazione di ben 45 associazioni e 533 atleti.

All’importante appuntamento, banco di prova anche per la composizione della squadra Veneta in vista della finale nazionale di Caldonazzo (in programma per il primo fine settimana di settembre), ha partecipato anche l’associazione polesana che ancora una volta, non ha mancato di offrire grandi soddisfazioni con i propri atleti.

Nonostante l’assenza di alcuni dei ragazzi (per impegni famigliari legati alle vacanze estive), che non ha permesso alla squadra di completare al meglio la partecipazione nelle gare a squadre e negli equipaggi multipli, si sono particolarmente distinti tra i cadetti B  maschili  Matteo Girardi con ben due ori nazionali nelle spcialità del singolo e Gabriele Piazzi con un oro dal singolo nel K1 200mt ed un bronzo in coppia con Andrea Mari nel K2 2000mt.   Matteo, il sabato pomeriggio, nella difficile gara dei 2000mt,  è stato in grado di gestire al meglio il gruppo partendo sin dall’inizio nelle posizioni di vertice per poi condurre in solitario la sua fatica sino a tagliare il traguardo con un buon distacco sugli inseguitori.   La domenica mattina, nella gara sprint dei 200mt,  Matteo ha imposto il suo ritmo di pagaiata vorticoso che non ha, ancora una volta, lasciato scampo agli avversari che non hanno potuto fare altro che accontentarsi delle posizioni alle sue spalle.

Gabriele ed Andrea nel K2 sui 2000mt hanno reagito bene ad una difficile partenza per poi riprendere la testa della corsa e rimanere a ridosso dei primi due concorrenti recuperando diverse posizioni.

Partenza difficile poi anche nel K2 200mt dove, si sono trovati spiazzati per un via dato dal giudice allineatore proprio un secondo dopo aversi sentito richiedere di spostare la barca indietro per allinearci meglio rispetto alla linea di partenza.  Una manovra così marcata che gli è costata cara in una gara sprint che dura meno di un minuto e che gli ha relegati in quinta posizione quando ci si aspettava un’altra medaglia.

Molto bene anche Davide Capatti tra i cadetti A dove nel singolo sui 200mt conquista una medaglia di bronzo importante che lo premia il suo costante impegno e dedizione.   Nei 2000mt Davide aveva chiuso il giorno prima in quinta posizione.

Le ragazze Claudia Indani e Marina Caniato hanno chiuso la loro fatica nel K2 mt 200 in quinta posizione mentre nelle gare del singolo si sono dovute accontentare dell’ottava posizione.  Da notare che Claudia nella gara di fondo, ha dimostrato di aver un grande carattere nonostante non abbia concluso la sua fatica, nella difficile gara del K1 cadette B mt 2000 ha percorso la prima metà della gara in prima posizione rovesciandosi però proprio al giro di boa.   Pur dovendo lavorare molto sull’equilibrio, la giovane dimostra di avere un interessante potenziale da valorizzare per il prossimo futuro.

Esordio nazionale per Simone Mazzali che ha partecipato alle gare nella categoria Allievo A sempre nel singolo sia nello slalom che nello sprint sui 200mt dove ha conquistato per due volte la settima posizione.

Squadra GCP impegnata al completo i prossimi 23 e 24 luglio sullo splendido lago di Ledro (TN) per una gara regionale che vede nel programma sia le categorie giovanili che quelle dei “grandi” confrontarsi in una due giorni di gare sia nel fondo sui 5000mt che nella velocità sui 500 e 200mt.

 
 
5X1000 al GCP