Login

                                                 

SPONSOR

  alt      gardina_max                la_perla                                                      

                         

                                alt alt


PARTNERS

                             alt                 alt

                                      Seguici anche su Agoràsportonline - Sezione Canoa                                             
                                                  Calendario eventi in canoa - tutte le discipline

 
Terza piazza per la polo
Agonismo - Canoa Polo
Mercoledì 24 Agosto 2016 13:03
Il GCP raccoglie 9 punti sui 12 disponibili nella quarta ed ultima giornata del campionato 2016 disputata a fine luglio. Nelle acque del Porto Turistico di Ancona i polesani vincono abbastanza facilmente con Cagliari, Firenze e Torino ma devono cedere il passo all'Idroscalo Milano in una bella partita terminata 7 a 3 in favore dei meneghini. Si chiude proprio con la sfida con la formazione milanese il campionato di serie A1 girone Nord e possiamo essere sicuri che anche nel 2017 le partite tra Gruppo Canoe Polesine e Idroscalo Milano saranno decisive per la corsa alla promozione in serie A.
Leggi tutto...
 
Leonardo Piazzi, Lorenzo Beltrame e Claudio Mazzali in Repubblica Ceca per la squadra Veneta
Agonismo - Velocità e maratona
Venerdì 19 Agosto 2016 06:39
13987584_1124974670884244_3003966772806088535_o
Il Comitato Regionale Veneto di Canoa ha convocato tre atleti polesani Leonardo PiazziLorenzo Beltrame e Claudio Mazzali (nella foto in K1 Leonardo e nel doppio Lorenzo e Claudio in allenamento a Rovigo lo scorso sabato) per le gare internazionali in Repubblica Ceca, a Ostrozska Nova Ves. La cittadina è situata nella regione di Zlín (in ceco Zlínský kraj) nella parte centro-orientale della regione storica della Moravia nella vicinanza del confine con la Slovacchia.
La manifestazione internazionale raccoglie atleti del Centro Europa da diverse nazioni tra cui ovviamente Repubblica Ceca, Slovenia, Slovacchia, Ungheria, Polonia e Austria e rappresenta una interessante occasione per i giovani atleti veneti che vi stanno prendendo parte.  Le gare saranno concentrate sulle distanze sprint dei 500 e 200 mt sia nel singolo che in equipaggio maschile e femminile.  

 

I nostri ragazzi, inseriti in una rappresentativa di ben 27 atleti Veneti delle categorie Ragazzi e Junior e sotto la coordinazione tecnica del tecnico regionale Mauro Bordignon,  saranno impegnati nelle gare di canoa sprint sulle distanze dei 500 e 200mt in barca singola, mentre per Claudio e Lorenzo anche in barca doppia.   Le gare si svolgeranno nelle giornate di sabato 20 e domenica 21 agosto.

Ai polesani va il nostro in bocca il lupo!

 

 
Elena conclude l’avventura mondiale con un lusinghiero 4° posto in Finale B
Agonismo - Velocità e maratona
Sabato 30 Luglio 2016 19:37

13669095_10153804731547717_5015695927740676610_n

L’avventura di Elena Ricchiero con la Nazionale Italiana di canoa volge al termine con un più che lusinghiero 4 posto nella seconda finale mondiale a Minsk conquistato nel K4 mt 500 alle spalle delle ragazze della repubblica Ceca, Kazakistan e Canada con tre equipaggi nel raggio di meno di secondo.

Nel corso del 2016 Elena ha superato tre  durissime prove selettive nazionali  la prima delle quali a Marzo, entrando a far parte della squadra nazionale junior pur essendo al secondo anno della categoria ragazze (più giovane) per poi partecipare ad ulteiori test in occasioni dei raduni con la nazionale a Castel Gandolfo ed infine approdare dapprima ai Campionati Europei Junior e poi, con il quarto posto Europeo, ai mondiali  di Minsk.

Per la cronaca il titolo mondiale è stato vinto dalle Ungheresi, argento per la Germania e bronzo per la Russia.  Interessante notare che le Russe che si erano laureate campionesse Europee due settimane prima a Plovdiv arrivano terze dietro a Ungheresi e Germania che, incredibile ma vero, con due equipaggi completamente rinnovati, fanno un vero balzo in classifica. Ungheria e Germania sono davvero le nazioni più medagliate in assoluto nella canoa mondiale e pensare che nel giro di due settimane schierano in acqua due nuovi k4 femminili che vincono rispettivamente l’oro e l’argento ci deve far riflettere sulle potenzialità del bacino di atleti cui possono attingere le nazionali in questione.   Si pensi che le nostre Italiane a Plovdiv avevano sfiorato il podio per pochi decimi  alle spalle di Russia, Bielorussia ed Ungheria battendo però Repubblica Ceca, Danimarca, Polonia, Germania,  Romania, tutti equipaggi che ci siamo ritrovati in finale A mondiale assieme a Spagna, Cina ed Australia.   A sottolineare il fatto che l’Europa gioca sicuramente ancora un ruolo preponderante nella canoa mondiale.

Evidentemente tutto si gioca sul filo del rasoio e minimi fattori possono condizionare risultati di grandissimo rilievo.  Per questo la lettura che dobbiamo dare al quarto posto in finale B di Elena a seguire il quarto posto in finale A agli Europei due settimane prima a Plovdiv,  è comunque una conferma  dell’altissimo livello in cui si colloca la nostra atleta assieme alle compagne di squadra nazionale.

Al termine di questa esperienze che è durata in pratica due mesi lontano da casa, Elena ci ha lasciato qualche pensiero:  “Sono molto contenta, ad inizio stagione puntavo a tutto questo ma non mi aspettavo tutto questo. Davvero bello. I livelli delle concorrenti all’estero sono totalmente diversi e molto alti.  Mi sono trovata molto bene grazie al bel gruppo che ho trovato, noi quattro ci siamo molto unite e ci siamo sempre sostenute a volte mi mancava un po’ casa però mi passava subito….”

Elena ritornerà a Rovigo il prossimo martedì e riprenderà subito gli allenamenti  sul Canal Bianco al porticciolo turistico di Rovigo per preparare il prossimo appuntamento stagionale con i campionati italiani di velocità che si terrano a Milano il fine settimana della seconda domenica di settembre. Lo scorso anno in tale occasione Elena vinse il suo primo titolo italiano nel K1 quest'anno però la nostra squadra punta a riconfermare anche il titolo nazionale assieme alle compagne di squadra Linda Taddei, Letizia Piffanelli e Maya Girardi.  Abbiamo ancora 6 settimane di preparazione davanti...

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Elena Ricchiero in partenza per i Mondiali di Minsk (Bielorussia)
Agonismo - Velocità e maratona
Domenica 24 Luglio 2016 15:33

13243948_1074188815962830_9010913444588538832_o

Elena Ricchiero, portabandiera del Gruppo Canoe Polesine Rovigo ASD, si trova in queste ore a Roma con la squadra nazionale ma è in procinto di partire alla volta di Minsk (Bielorussia) dove prenderà parte ai campionati del Mondo di canoa riservati alle categorie Junior e Under 23 che si svolgeranno da giovedì 28 a domenica 31 luglio ’16.

La commissione tecnica nazionale, visti gli strepitosi risultati di Elena agli Europei di Plovdiv in Bulgaria lo scorso venerdì 15 luglio, con il quarto posto sfiorato nel K4 sui mt 500 in equipaggio con Alessia Agostinetti (Canoa Club Livorno), Alessandra Casotto (Canottieri Padova) e Veronica Bordignon (Canoa Club San Donà) ha confermato la partecipazione  di questo equipaggio sulla stessa distanza anche ai campionati mondiali.

Il programma gare prevede per giovedì 28 luglio l’esordio dell’equipaggio con le batterie che inizieranno alle ore 8.30 locali (le 7.30 in Italia) e a seguire le semifinali alle ore 15.30 (le 14.30 in Italia).  Sabato 30 l’eventuale finale alle ore 9.00 locali (le 8.00 in Italia).

“In queste due settimane, abbiamo fatto allenamenti centrati sulla pura velocità ed altri sull’assieme della barca tipo fondo variando  la frequenza e facendo esercizi specifici.  Adesso ci sentiamo molto allenate e ben cariche, all’Europeo ci hanno battute per soli 4 decimi di secondo quindi sappiamo che possiamo puntare ad un podio.  Tuttavia siamo consapevoli che ad un mondiale ci saranno anche altre nazionali molto temibili oltre a quelle che abbiamo già incontrato e dobbiamo cercare di essere positive e determinate senza però perdere quel giusto grado di umiltà che ci serve per non dare nulla per scontato”  queste le sensazioni di Elena quando tra poche ore salirà sul volo che da Roma Fiumicino la porterà a Minsk. Sul modernissimo bacino di gara di Zaslavl, inagurato nel 2011, l'aspetteranno 67 nazioni dai cinque continenti e quasi 2000 atleti.  

Ancora una volta a tutti noi qui a Rovigo, non ci resta che incrociare le dita e confidare nelle nostre ragazze.   In bocca al lupo Elena!

 

Sito web ufficiale a questo link

Programma gare e risultati saranno visibili a questo link.

 
Elena Ricchiero manca la finale mondiale ma accede comunque alla “finalina”
Agonismo - Velocità e maratona
Giovedì 28 Luglio 2016 22:00

20160728_Ricchiero_a_Minsk

Tutti gli sportivi Rodigini e gli appassionati della canoa, sono rimasti incollati al live streaming quest’oggi per vedere come andava finire sin dalle prime ore della mattinata.

Molto presto al mattino (7.30 ora Italiana), con nostra grande soddisfazione,  le azzurre si sono qualificate alle semifinali  che hanno successivamente preso luogo nel primo pomeriggio alle 14.30.  Elena e le sue compagne di barca si sono giocate il tutto per tutto per tagliare il traguardo nelle prime tre posizioni che avrebbe dato loro accesso alla finale A.  Il risultato sperato non si è verificato, tuttavia il sesto posto in semifinale ha consentito di accedere alla seconda finale o finale B che si svolgerà sabato prossimo 30 luglio ’16 alle ore 8.00 (ora Italiana).

Pur non centrando la finale mondiale abbiamo comunque visto un ottimo esordio di Elena Ricchiero ai campionati del Mondo Junior e Under 23 in corso a Minsk (Bielorussia) con il K4 Junior Mt 500 composto appunto da Elena (ultima a destra nella foto), Alessia Agostinetti (Canoa Club Livorno), Alessandra Casotto (Canottieri Padova) e Veronica Bordignon (Canoa Club San Donà). 

Adesso non è ancora finita allora l’avventura mondiale di Elena, la nostra atleta che a 16 anni si trova già a gareggiare con le migliori atlete al mondo si prepara, assieme alle sue compagne alla finale B.

Ecco i commenti a caldo di Elena : “Diversamente dall’Europeo, stamattina abbiamo avuto la batteria e non è andata proprio come ci aspettavamo non parlo della posizione ma della barca (acqua dura, barca un po’ piantata) allora oggi pomeriggio abbiamo fatto la semifinale e pianificato bene la gara, avevamo anche il vento a favore.  Partenza eccellente, pure il passo centrale ed il finale.  In finale A entravano i primi tre equipaggi fino ai trecento metri eravamo punta a punta con le prime poi sul finale le altre hanno aumentato ed in chiusura abbiamo tagliato il traguardo in sesta posizione.  Nessun rammarico da parte nostra, la nostra gara è stata eccellente da ogni punto di vista, le altre erano più forti di noi.  Adesso ci concentriamo a fare bene la finale B.”

 

Live RESULTS: http://canoeminsk2016.by/en/results/
Live STREAMING: https://www.youtube.com/watch?v=qqzfLlkd5cI&index=2&list=PLWpi79GxUJdYm6lSgw2O1MOBGNZKxXeSf

AGGIORNAMENTI LIVE E CONTENUTI EXTRA: FACEBOOK INSTAGRAM

 
Il nostro ricordo di Guido
Società - Informazioni
Venerdì 22 Luglio 2016 12:51

A Guido Bruno Boldrin

Guido

 

Ti sei avvicinato alla canoa ed al Gruppo Canoe Polesine, non tanto perché fosse il tuo sport preferito, ma perché ti sei riconosciuto in questa Associazione ed in tutto ciò che esprime con la sua attività così tanto da volerne essere interprete e presidente.

Dal 2009 prima come semplice genitore interessato, poi come dirigente ed infine come presidente hai contribuito a testimoniare e a far valere per l’Associazione gli stessi valori e principi di cui tu hai dato testimonianza nella tua vita:

  • l’impegno, la dedizione e la professionalità nel lavoro
  • l’onestà e la lealtà nelle relazioni sociali
  • la gioia del dare piuttosto che del ricevere
  • la soddisfazione nel vedere che da piccoli gesti quotidiani crescono cose importanti
  • la determinazione nel voler esprimere liberamente le proprie idee e l’intolleranza verso le ingiustizie

Guido

avevi a cuore i giovani senza distinzioni, non importava chi fosse il più bravo o il più forte, ma in te era chiaro che il percorso di vita seguito da ognuno di loro  è ben più importante della meta raggiunta.

Sono proprio le avversità della vita che ci dicono chi siamo.  E questo facciamo nel nostro sport:  ci poniamo dinnanzi alle difficoltà per imparare a superarle.  E per superarle, dapprima dobbiamo essere corretti e leali con noi stessi e poi verso gli altri.  Questa è la vera palestra del Gruppo Canoe Polesine.

Proprio perché credevi in tutto questo hai saputo donare il tuo tempo e la tua passione alla causa,  ti sei messo in gioco con fermezza e dignità di fronte a tante situazioni difficili e frustranti perché grande in te era la motivazione e chiaro l’obiettivo che ci hai ripetuto decine di volte.  “Mai più nessuno si dovrà approfittare del lavoro del Gruppo Canoe Polesine”.

 

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

 
5X1000 al GCP