Login

                                                 

SPONSOR

  alt      gardina_max                la_perla                                                      

                         

                                alt alt


PARTNERS

                             alt                 alt

                                      Seguici anche su Agoràsportonline - Sezione Canoa                                             
                                                  Calendario eventi in canoa - tutte le discipline

 
Il nostro ricordo di Guido
Società - Informazioni
Venerdì 22 Luglio 2016 12:51

A Guido Bruno Boldrin

GuidoTi sei avvicinato alla canoa ed al Gruppo Canoe Polesine, non tanto perché fosse il tuo sport preferito, ma perché ti sei riconosciuto in questa Associazione ed in tutto ciò che esprime con la sua attività così tanto da volerne essere interprete e presidente.

Dal 2009 prima come semplice genitore interessato, poi come dirigente ed infine come presidente hai contribuito a testimoniare e a far valere per l’Associazione gli stessi valori e principi di cui tu hai dato testimonianza nella tua vita:

  • l’impegno, la dedizione e la professionalità nel lavoro
  • l’onestà e la lealtà nelle relazioni sociali
  • la gioia del dare piuttosto che del ricevere
  • la soddisfazione nel vedere che da piccoli gesti quotidiani crescono cose importanti
  • la determinazione nel voler esprimere liberamente le proprie idee e l’intolleranza verso le ingiustizie

Guido

avevi a cuore i giovani senza distinzioni, non importava chi fosse il più bravo o il più forte, ma in te era chiaro che il percorso di vita seguito da ognuno di loro  è ben più importante della meta raggiunta.

Sono proprio le avversità della vita che ci dicono chi siamo.  E questo facciamo nel nostro sport:  ci poniamo dinnanzi alle difficoltà per imparare a superarle.  E per superarle, dapprima dobbiamo essere corretti e leali con noi stessi e poi verso gli altri.  Questa è la vera palestra del Gruppo Canoe Polesine.

Proprio perché credevi in tutto questo hai saputo donare il tuo tempo e la tua passione alla causa,  ti sei messo in gioco con fermezza e dignità di fronte a tante situazioni difficili e frustranti perché grande in te era la motivazione e chiaro l’obiettivo che ci hai ripetuto decine di volte.  “Mai più nessuno si dovrà approfittare del lavoro del Gruppo Canoe Polesine”.

Guido

Gli amici si vedono nel momento del bisogno e nel bisogno tu c’eri, ci sei sempre stato.

Ogni giorno, tra i tanti problemi che ti potevano assillare, nel lavoro o in famiglia, non hai mai negato il tuo aiuto, anzi nei momenti più difficili e tormentati tu sei rimasto al nostro fianco proponendo soluzioni e dandoti da fare per metterle in pratica.   Lo hai fatto sino all’ultimo minuto in una giornata che ti sarà sembrata interminabile…

Guido

Il tuo contributo al Gruppo Canoe Polesine non si è limitato alla nostra Associazione ma è stato un contributo per tutta la comunità di Rovigo.

Sei stato e siamo consapevoli che abitare e vivere a Rovigo non è, e non deve essere una disgrazia ma una scelta.   Siamo nati e cresciuti in questa terra di cui siamo orgogliosi e vogliamo continuare a dare il nostro contributo per migliorarla.

Per questo Guido sei voluto rimanere al nostro fianco, anche se sarebbe stato facile mandare tutto e tutti all’aria.  Non ti sei abbandonano alla rassegnazione e hai avuto  il coraggio di alzare la mano e asserire con fermezza “io non ci sto”.  E tutti noi con te non ci stiamo.

Guido

Le ingiustizie non le hai mai sopportate, però anche nell’ingiustizia ci hai insegnato a comportarci da gentiluomini, a far valere le proprie ragioni nel rispetto delle regole e anche dell’avversario.  Proprio come lo sport sano ci deve insegnare.

Oggi noi vogliamo continuare ad essere liberi di poter esprimere quello facciamo al meglio, come abbiamo sempre fatto rendendo la nostra quotidianità un’esperienza straordinaria.

Abbiamo offerto a tante persone, che da oltre 35 anni, si sono avvicinate e sono cresciute nel nostro gruppo l’opportunità di vivere esperienze straordinarie ed indimenticabili per poi magari lasciarci ma ritrovandosi alla fine di un percorso formativo veri Uomini e vere Donne.

Non ci rassegneremo mai e continueremo a testimoniare il nostro modo di vivere la vita senza mai permettere che insostenibili, intollerabili ed inaccettabili coercizioni possano ancora condizionare la nostra proposta sociale costruita sulla passione e sulla genuinità delle persone che la propongono.

Per questo Guido sei e sarai sempre nelle nostre menti e nei nostri cuori e le tue idee continueranno a trovare terreno fertile nella nostra Associazione e cammineranno sulle nostre gambe finché avremo forza.

Con tanto amore

Il Gruppo Canoe Polesine   

 
Guido Boldrin
Società - Informazioni
Martedì 19 Luglio 2016 21:06

GuidoSiamo davvero straziati nell'annunciare che il nostro presidente, Guido Boldrin, è mancato nella notte tra il 18 ed 19 luglio 2016. 

La nostra società è in lutto. 

Ci stringiamo alla famiglia consapevoli di quanto fermamente Guido ci abbia difeso e sostenuto in questi anni.

Guido ha avuto il coraggio che molte persone non hanno. Il coraggio di alzarsi di fronte alle ingiustizie e dire "Io non ci sto".

E' stato con noi sino all'ultimo momento.  Con convinzione e determinazione, insegnandoci la lezione più bella: essere leali ed onesti, rispettare le regole e non usare la forza per gestire le diatribe". 

Grazie Guido, un grande abbraccio!

 

I funerali saranno celebrati presso la chiesa di Arquà Polesine (Rovigo) venerdì 22 luglio 2016 alle ore 10.00. 

 

 
Polesani sulla vetta d’Europa: Elena Ricchiero sfiora il podio Europeo, Matteo Cavessago d’argento
Agonismo - Velocità e maratona
Venerdì 15 Luglio 2016 21:14

k4 500 J ricchieroGiornata da incorniciare per il Polesine e per il Gruppo Canoe Polesine che ha raggiunto risultati di altissimo livello oggi con Elena Ricchiero e Matteo Cavessago (ex GCP ed ora in forza alla Canottieri Padova) che si sono classificati oggi, 15 luglio ’16 a Plovdiv sulla vetta della canoa Europea.  Elena ha sfiorato il podio nella finale con il suo favoloso K4 su mt 500,  mentre Matteo Cavessago nel K2 Junior 500 mt ha tagliato il traguardo in seconda posizione guadagnando l’argento continentale!

Il meteo ha condizionato il programma con un forte temporale estivo che si è abbattuto sul campo gara ed ha ritardo il regolare svolgimento delle gare in programma di almeno un’ora.  Nessuna conseguenza però per Elena Ricchero che in equipaggio con Alessia Agostinetti (Canoa Club Livorno), Alessandra Casotto (Canottieri Padova) e Veronica Bordignon (Canoa Club San Donà) che dopo una combattuta finale sul fotofinish, per soli 4 decimi di secondo, cede il metallo di bronzo alle ungheresi Banki/Jenei/Szendy/Gamsjager, in una gara dominata da Russia e Bielorussia.

Oggi festeggiamo un quarto posto ma forse potevano avere tra le mani una medaglia perché proprio il giorno prima nelle gare di qualificazione la compagna di barca Alessia accusava una sindrome influenzale ed oggi l’atleta ha gareggiato in finale non avendo ancora pienamente recuperato.  Resta il fatto che Elena è davvero giovane e che davanti a sè ha altri due anni nella categoria Junior e che sicuramente non mancherà di avere altre occasioni per misurarsi ad altissimi livelli.  

Leggi tutto...
 
Inizia l’avventura Europea per Elena Ricchiero
Agonismo - Velocità e maratona
Mercoledì 13 Luglio 2016 09:53

13243948_1074188815962830_9010913444588538832_o

Siamo cos’ giunti al momento clou della stagione per Elena Ricchiero, la portabandiera del Gruppo Canoe Polesine di Rovigo, che confermata in nazionale Junior dopo un lungo periodo di prove selettive, in questo momento si trova a Plovdiv, seconda città della Bulgaria,  dove ben 1000 atleti da tutta Europa sono in procinto di confrontarsi  per  gli ambiti titoli continentali.

Le gare inizieranno giovedì 14 luglio ’16 per concludersi la domenica 17.   Tre le distanze sulle quali si confronteranno i  migliori pagaiatori d’Europa i 1000, 500 e 200 metri.

Elena Ricchiero parteciperà alla gara del K4 Junior femminile sulla distanza dei 500 mt con le nuove compagne di barca: Alessia Agostinetti (Canoa Club Livorno), Alessandra Casotto (Canottieri Padova) e Veronica Bordignon (Canoa Club San Donà)

Prima sfida in acqua giovedi 14 luglio alle ore 11,25 ora locale (le 10,25 in Italia).  L’equipaggio italiano gareggerà in acqua due e si troverà in partenza la Repubblica Ceca, la Germania, Russia, Ungheria e Spagna per una batteria che, sulla carta sembra molto difficile.  I primi tre equipaggi saranno qualificati direttamente per la finale mentre gli equipaggi dal quarto al settimo classificato potranno essere ripescati dalla semifinale che sarà disputata il venerdì 15 luglio alle 10.30 locali. Sempre venerdi seguirà quindi la finale Europea in programma alle 16,25 (15,25 in Italia).

L’evento può essere seguito in diretta streaming.  

 

Leggi tutto...
 
Elena Ricchiero in finale agli Europei!
Agonismo - Velocità e maratona
Giovedì 14 Luglio 2016 17:43

Agli Europei Junior di Plovdiv, debutto favoloso per Elena Ricchiero che con un terzo posto conquistato stamane in batteria nel K4 Junior femminile sulla distanza dei 500 mt in equipaggio con le ragazze Alessia Agostinetti (Canoa Club Livorno), Alessandra Casotto (Canottieri Padova) e Veronica Bordignon (Canoa Club San Donà), prosegue nel migliore dei modi la sua avventura Europea classificandosi direttamente per la finale A.

Partenza fortissima ma l’equilibrato livello tra gli equipaggi in gara li tiene tutti pressoché sulla stessa linea sino a ¾ di gara ove le ragazze in gara hanno tentato il tutto per tutto per raggiungere le prime tre posizioni con la Russia che sfila per prima al traguardo seguita dall’equipaggio dell’Ungheria e subito dopo dall’Italia.   Rimangono dietro equipaggi di nazioni come Germania, Repubblica Ceca e Spagna che vantano una grande tradizione canoistica a sottolineare lo spessore del valore dimostrato in acqua dalle italiane.

Un grande successo anche cronometrico che permette alle nostre ragazze di arrivare in finale senza passare dai ripescaggi.  Intano mamma Martina è volata a Plovdiv per sostenere Elena e con lei tutto il Gruppo Canoe Polesine di Rovigo si stringe per sostenere la nostra giovane promessa della canoa Italiana. 

La finale continentale si disputerà domani, venerdì 15 luglio alle ore 16.25 (le 15,25 in Italia) non rimane altre che incrociare le dita e fare il tifo per l’Italia e la nostra Elena!   

 

Tutti i risultati ufficiali cliccando sul link:  http://europecanoeevents.com/live-results

Agli Europei Junior di Plovdiv, debutto favoloso per Elena Ricchiero che con un terzo posto conquistato stamane in batteria nel K4 Junior femminile sulla distanza dei 500 mt in equipaggio con le ragazze Alessia Agostinetti (Canoa Club Livorno), Alessandra Casotto (Canottieri Padova) e Veronica Bordignon (Canoa Club San Donà), prosegue nel migliore dei modi la sua avventura Europea classificandosi direttamente per la finale A.

Partenza fortissima ma l’equilibrato livello tra gli equipaggi in gara li tiene tutti pressoché sulla stessa linea sino a ¾ di gara ove le ragazze in gara hanno tentato il tutto per tutto per raggiungere le prime tre posizioni con la Russia che sfila per prima al traguardo seguita dall’equipaggio dell’Ungheria e subito dopo dall’Italia.   Rimangono dietro equipaggi di nazioni come Germania, Repubblica Ceca e Spagna che vantano una grande tradizione canoistica a sottolineare lo spessore del valore dimostrato in acqua dalle italiane.

Un grande successo anche cronometrico che permette alle nostre ragazze di arrivare in finale senza passare dai ripescaggi.  Intano mamma Martina è volata a Plovdiv per sostenere Elena e con lei tutta la comunità di Rovigo si stringe per sostenere la nostra giovane promessa della canoa italiana. 

La finale continentale si disputerà domani, venerdì 15 luglio alle ore 16.25 (le 15,25 in Italia) non rimane altre che incrociare le dita e fare il tifo per l’Italia e la nostra Elena!   

 

Tutti i risultati ufficiali cliccando sul link:  http://europecanoeevents.com/live-results
 
Girardi, Piazzi, Mari e Capatti protagonisti a Candia
Agonismo - Canoa Giovani
Domenica 10 Luglio 2016 22:29

Nelle giornate di sabato 9 e domenica 10 luglio 2016, si è svolta la seconda fase del canoa giovani nazionale (appuntamento per il Nord Italia) nell’incantevole laghetto di Candia Canavese (Torino) con la partecipazione di ben 45 associazioni e 533 atleti.

All’importante appuntamento, banco di prova anche per la composizione della squadra Veneta in vista della finale nazionale di Caldonazzo (in programma per il primo fine settimana di settembre), ha partecipato anche l’associazione polesana che ancora una volta, non ha mancato di offrire grandi soddisfazioni con i propri atleti.

Nonostante l’assenza di alcuni dei ragazzi (per impegni famigliari legati alle vacanze estive), che non ha permesso alla squadra di completare al meglio la partecipazione nelle gare a squadre e negli equipaggi multipli, si sono particolarmente distinti tra i cadetti B  maschili  Matteo Girardi con ben due ori nazionali nelle spcialità del singolo e Gabriele Piazzi con un oro dal singolo nel K1 200mt ed un bronzo in coppia con Andrea Mari nel K2 2000mt.   Matteo, il sabato pomeriggio, nella difficile gara dei 2000mt,  è stato in grado di gestire al meglio il gruppo partendo sin dall’inizio nelle posizioni di vertice per poi condurre in solitario la sua fatica sino a tagliare il traguardo con un buon distacco sugli inseguitori.   La domenica mattina, nella gara sprint dei 200mt,  Matteo ha imposto il suo ritmo di pagaiata vorticoso che non ha, ancora una volta, lasciato scampo agli avversari che non hanno potuto fare altro che accontentarsi delle posizioni alle sue spalle.

Gabriele ed Andrea nel K2 sui 2000mt hanno reagito bene ad una difficile partenza per poi riprendere la testa della corsa e rimanere a ridosso dei primi due concorrenti recuperando diverse posizioni.

Partenza difficile poi anche nel K2 200mt dove, si sono trovati spiazzati per un via dato dal giudice allineatore proprio un secondo dopo aversi sentito richiedere di spostare la barca indietro per allinearci meglio rispetto alla linea di partenza.  Una manovra così marcata che gli è costata cara in una gara sprint che dura meno di un minuto e che gli ha relegati in quinta posizione quando ci si aspettava un’altra medaglia.

Molto bene anche Davide Capatti tra i cadetti A dove nel singolo sui 200mt conquista una medaglia di bronzo importante che lo premia il suo costante impegno e dedizione.   Nei 2000mt Davide aveva chiuso il giorno prima in quinta posizione.

Le ragazze Claudia Indani e Marina Caniato hanno chiuso la loro fatica nel K2 mt 200 in quinta posizione mentre nelle gare del singolo si sono dovute accontentare dell’ottava posizione.  Da notare che Claudia nella gara di fondo, ha dimostrato di aver un grande carattere nonostante non abbia concluso la sua fatica, nella difficile gara del K1 cadette B mt 2000 ha percorso la prima metà della gara in prima posizione rovesciandosi però proprio al giro di boa.   Pur dovendo lavorare molto sull’equilibrio, la giovane dimostra di avere un interessante potenziale da valorizzare per il prossimo futuro.

Esordio nazionale per Simone Mazzali che ha partecipato alle gare nella categoria Allievo A sempre nel singolo sia nello slalom che nello sprint sui 200mt dove ha conquistato per due volte la settima posizione.

Squadra GCP impegnata al completo i prossimi 23 e 24 luglio sullo splendido lago di Ledro (TN) per una gara regionale che vede nel programma sia le categorie giovanili che quelle dei “grandi” confrontarsi in una due giorni di gare sia nel fondo sui 5000mt che nella velocità sui 500 e 200mt.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

 
5X1000 al GCP